Categorie
Campionato Senior Serie B 2019/2020

BANCA CRAS CUS SIENA RUGBY vs IMOLA RUGBY 21-17 (7-10) 24/11/2019

BANCA CRAS CUS SIENA RUGBY: Rossi, Viani, Bartoli, Capresi, Grazi, Gembal, Peruzzi Assemone, Fusi, Interi, Carmignani (Cap), Landi, Dupré de Foresta, Tanzini, Pezzuoli. A disp. Rocchigiani, Comandi, Mezzetti, Palagi, Turchi, Buonazia, Sanniti.

IMOLA RUGBY: Costanazi, Casolini (73’ Franco), Ferretti, Sermenghi, Polidori (57’ Giacomoni), Bianconcini, Carluccio, Romano (50’ Ricci), Zimari, Monduzzi, Olivato F., Maiardi (71’ Salvatori), Vito, Pilani (51’ Olivato R.), Ottavi (40’ Sabbioni). A disp. Franco, Giacomoni, Olivato R, Salvatori.
All. Stefano Raffin.

TABELLINO

8’ meta Romano- non trasformata (0-5)
19’ meta Casolini- non trasformata (0-10)
37’ meta tecnica Siena (7-10)
54’ meta Pezzuoli- trasformazione di Gembal (14-10)
60’ meta Costanzi- trasformazione di Bianconcini (14-17)
75 meta Duprè De Foresta- trasformazione di Gembal (21-17)

Appuntamento con la prima vittoria stagionale ancora rimandato per l’Imola Rugby che, nonostante una prestazione gagliarda, è costretta a cedere per la quarta volta consecutiva, in una gara decisa soltanto nei minuti finali. In casa del CUS Siena Rugby (una tra le squadre rivelazione del girone, che al momento occupa la terza posizione n graduatoria) infatti, i rossoblù giocano una partita coraggiosa, condotta nel punteggio per ampi tratti, grazie ad un ottimo inizio che aveva permesso alla squadra di Raffin di portarsi in vantaggio sul 10 a 0 al 22’. I bianconeri però non mollano l’osso e, pur giocando con un uomo in meno per larga parte della prima frazione, a causa del giallo mostrato in faccia a Grazi, riescono ad andare all’intervallo a stretto contatto con Imola, inseguendo soltanto di 3 lunghezze. Ad inizio ripresa, la consueta girandola di cambi operata dai due tecnici premia i padroni di casa, che trovano la meta di Pezzuoli che consente ai suoi di andare in vantaggio sul 14 a 10. Siena preme al massimo sull’acceleratore, costringendo Imola a rintanarsi nella propria metà campo, ma inaspettatamente sono proprio i rossoblù a tornare in vantaggio, grazie alla marcatura di Pietro Costanzi, classe 2002 all’esordio in prima squadra. Tuttavia, proprio quando il primo successo sembra essere alla portata, ecco che arriva la doccia gelata per gli uomini di Raffin: a 5’ dalla fine infatti Siena trova una nuova segnatura, firmata Duprè de Foresta, che vale il 21 a 17 finale. Imola si porta quindi a casa un solo punto, comunque utile a smuovere la classifica: la compagine romagnola non è più ultima in graduatoria (dietro di lei c’è Formigine a quota zero) e domenica prossima, finalmente sul terreno amico, i rossoblù avranno una ghiotta occasione per sbloccarsi, al cospetto di una squadra di valore come Jesi.

STEFANO RAFFIN (Allenatore Imola Rugby): “Una bella partita su un campo al limite della praticabilità, che ha premiato sicuramente la squadra di casa, sicuramente più a suo agio su un terreno simile. Il risultato è nel complesso giusto, è stata una partita molto equilibrata dove ho visto un netto miglioramento della nostra difesa ed una attitudine finalmente forte al combattimento sul punto d’incontro. Il punto in classifica portato a casa è preziosissimo, perché muove la classifica e ci permette di guardare con maggiorefiducia al futuro. Menzione d’onore per l’esordio di un ragazzo classe 2002 proveniente nostro vivaio, Pietro Costanzi, autore della nostra ultima meta, che testimonia la bontà del progetto societario, fortemente improntato sulla crescita dei giovani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *