Categorie
Campionato Senior Serie B 2019/2020

URC CAPITOLINA vs IMOLA RUGBY 36-17 (31-10) 17/11/2019

URC CAPITOLINA: Vaccari, Molaioli, Allegrini, Scaramuzzino, Orelli, Grillo, Loffaro, Monanni, Gentile, Merone, Maesano, Salerno, Sterlini, Pauletti, Parlati. A disp. Trona, Nasso, Perullo, Sellani, Hull, Ascantini, Rauco.

All. Lazzari Alessandro

IMOLA RUGBY: Scalerandi (10’pt Giacomoni), Casolini (16’st Jacopo) Ferretti, Sermenghi, Polidori, Bianconcini, Carluccio, Maiardi, Zimari (25’pt Pilani), Ugolini (16’st Olivato R.), Olivato F., Monduzzi, Ricci (11’st Poppa), Romano (C), Sabbioni (28’ Morigi). A disp. Salvatori.

All. Stefano Raffin

Primo tempo

2’ meta Capitolina- non trasformata  (5-0)

10’ calcio di punizione di Bianconcini (5-3)

161 meta Capitolina- non trasformata (10-3)

19’ meta Capitolina- trasformata (17-3)

25’ meta Carluccio- trasformazione Bianconcini (17-10)

35’ meta Capitolina- trasformata (24-10)

39’ meta Capitolina- trasformata (31-10)

Secondo tempo

16 meta Capitolina- non trasformata (36-10)

28 meta Bianconcini- trasformazione Bianconcini (36-17)

Altro giro, altra sconfitta in trasferta per l’Imola Rugby, che non riesce a smuovere la classifica e cade per la terza volta su altrettante partite disputate. Questa volta è la Capitolina ad avere la meglio sulla squadra di Raffin, spuntandola con il punteggio di 36 a 17, che punisce forse eccessivamente i rossoblu, autori di una prestazione comunque ricca di troppi errori in fase di manovra offensiva, come evidenziato dallo stesso allenatore imolese nell’immediato post gara. Una costante che purtroppo accompagna Imola da iniziò stagione e sulla quale lo staff tecnico dovrà lavorare nelle prossime settimane, considerando che la serie B è una categoria altamente competitiva e ogni errore individuale viene duramente punito. Da salvare comunque l’ottimo lavoro svolto in mischia da Pilani e compagni, mentre la trequarti dei laziali è riuscita ad imporsi con eccessiva facilità.

LA CRONACA- Sul campo sintetico (novità questa per i rossoblu) della Capitale, i padroni di casa hanno approcciato l’incontro con grande aggressività, segnando ben 3 mete già nei primi 19’. Bianconcini con un calcio di punizione e Carluccio con la marcatura che vale il 10 punto per la squadra di Raffin provano a tenere in vita Imola, ma la Capitolina non molla e proprio sul finire della prima frazione di gioco allungano sul 31 a 10. Canovaccio identico nella ripresa, nonostante i cambi operati dallo staff tecnico romagnolo: i padroni di casa trovano una nuova marcatura, archiviando di fatto la partita già al 56’. Valida solo per le statistiche la meta di Bianconcini, (tra gli ultimi a mollare in casa rossoblu) che non cambia le sorti dell’incontro. Il prossimo turno (fissato per domenica 24 novembre) prevede Imola impegnata ancora in trasferta sul campo di Siena: una partita non semplice, visto il positivo inizio di campionato dei toscani, che finora hanno raccolto 10 punti.

STEFANO RAFFIN (Allenatore Imola Rugby): “Il piano di gioco prevedeva una forte pressione difensiva ma purtroppo non siamo riusciti a mettere in campo quanto preparato nelle scorse settimane. Abbiamo concesso troppo alla Capitolina che ha largamente dominato mettendoci in difficoltà sotto tutti i punti di vista. Tardiamo a prendere il ritmo della categoria superiore e questo lo paghiamo; sono comunque soddisfatto per il nostro lavoro in mischia, che ha messo sotto il pack romano. Ora, come nelle passate settimane, torneremo ad analizzare la partita ed impostare il lavoro per la prossima, consapevoli del tanto lavoro da fare, ma con la volontà espressa dall’intera squadra di migliorare la nostra capacità di gioco”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *