LIVORNO RUGBY vs IMOLA RUGBY

5 Giugno 2022
80 - 5
Tempo pieno

Dettagli

Data Ora League Stagione Match Day
5 Giugno 2022 15:30 Serie B - Campionato Italiano 2021/2022 05/06/2022

Risultati

TeamPunti totaliEsito
LIVORNO RUGBY80Vinto
IMOLA RUGBY5Sconfitta

LIVORNO-IMOLA RUGBY 80-5 (40-0)

LIVORNO RUGBY: Meini; Piram (8’ st Menicucci), Citi, Martinucci, Zannoni N. (8’ st Vellutini); Gaggero (cap.), Rossi; Basha, Piras (8’ st Galli), Pardini (1’ st Castellani); Chiti (1’ st Cristiglio A.), Freschi E. (4’ st Santi); Ficarra, Mattei (4’ st De Rossi D.), Andreotti. All. Marco Zaccagna.

IMOLA RUGBY: Foschini; Venturi, Liverani (28’ st Santandrea), Giacometti, Lazzari (12’ st Raffellini); Cioffi (1’ st Martinelli), Carluccio (30’ st Tinacci); Magnani, Monterisi (7’ st Quadrana), Romano (cap.); Dal Prato, Olivato; Ferrari, Calderan, Zarrillo (34’ pt Morigi). All. Samuel James Morton.

ARBITRO: Maria Ausilia Paparo di Bologna.

MARCATORI: 5’pt meta Zannoni- trasformazione Gaggero, 7’pt meta Zannoni N.- trasformazione Gaggero, 12’pt meta Piras- trasformazione Gaggero, 14’pt meta Basha- trasformazione Gaggero, 31’pt meta- trasformazione Gaggero, 38’pt meta Piras, 6’st meta Basha, 11’st meta De Rossi D.- trasformazione Gaggero, 17’st meta Rossi- trasformazione Gaggero, 21’st meta Venturi, 27’st meta Martinucci, 32’st meta Citi- trasformazione Gaggero, 34’st meta Cristiglio A.- trasformazione Gaggero, 37’st meta Basha- trasformazione Gaggero.

LIVORNO- Si chiude con una sconfitta netta e senza appelli la stagione dell’Imola Rugby che, nell’anticipo dell’ultimo turno di campionato (come da richiesta della società romagnola, gentilmente accettata dagli avversari), cade sul campo di Livorno con il punteggio di 85 a 5. Troppa la differenza tecnica e fisica tra le due compagini, accentuata dalle diverse motivazioni: se i ragazzi di Morton, infatti, avevano come unico obbiettivo quello di finire bene l’annata, i labronici, secondi in graduatoria, giocavano per le residue speranze di promozione (spazzate via dalla vittoria della capolista Parma dell’indomani). Il copione della gara è lo stesso per quasi tutti gli 80’ di gioco, con Livorno a spadroneggiare nella metà campo rossoblù e Imola a provare (inutilmente) a contenere il passivo. Già dopo 14’ il risultato è già in ghiaccio: Livorno trova 4 mete in rapida sequenza, portandosi sul 28 a 0, assicurandosi il bonus offensivo. Bravi i toscani ad aggredire subito gli avversari, ma l’approccio di Romano e compagni è troppo molle. La reazione ospite è contenuta dalla squadra di Zaccagna, che trova altre due marcature prima dell’intervallo che valgono il 40 a 0. Nel corso della ripresa Livorno dilaga, segnando altre mete (saranno 13 alla fine) per l’85 a 5 finale. Di Venturi la marcatura della bandiera per i romagnoli. Per l’Imola Rugby va in archivio, dunque, una stagione indubbiamente complessa, caratterizzata da tante sconfitte (talvolta anche pesanti). Difficoltà che tuttavia erano state messe in preventivo da parte dei vertici societari già nell’estate precedente, quando era stato deciso di allestire una squadra all’insegna della linea verde, dando fiducia a tanti ragazzi cresciuti nel vivaio rossoblù. Il gap fisico e d’esperienza con le altre compagini ha pesato a lungo, ma va sottolineato come numerose siano state le soddisfazioni: i miglioramenti, sia individuali che collettivi, sono sotto gli occhi di tutti, a testimonianza della bontà del lavoro di Morton e il suo staff, e certamente i frutti si vedranno nell’anno venturo. Non è un caso che proprio nell’ultimo mese Romano e compagni abbiano raccolto il maggior numero di punti, che tra l’altro sono valsi il penultimo posto in graduatoria: nel corso della settimana precedente, infatti, il giudice sportivo ha decretato la vittoria a tavolino dell’Imola Rugby su Formigine (sul campo l’incontro era finito in parità, 10-10), a causa di indisponibilità di giocatori di prima linea già alla prima sostituzione, permettendo di superare quindi Jesi proprio al fotofinish.

Alessandro Santandrea (Vice Allenatore Imola Rugby): “E’ stata una partita deludente da parte nostra, soprattutto perché non abbiamo approcciato la gara nel modo corretto. Mentalmente siamo stati insufficienti, ma va dato merito ai nostri avversari di essere una squadra veramente forte. Se devo fare un bilancio dell’annata, certamente le sconfitte sono state tante, ma la crescita dei ragazzi è stata soddisfacente: peccato per quest’ultimo passo falso, ma abbiamo dimostrato di poter reggere la categoria”.

Serie B (girone 2), risultati 22° turno: Livorno-Imola 85-5 (5-0), Highlanders Formigine-Giacobazzi Modena 0-50 (0-5), Rugby Parma-Lions Amaranto 94-14 (5-0), Rugby Roma-Jesi 71-0 (5-0). Riposano: Florentia, Cus Siena.

Classifica finale: Rugby Parma 80, Livorno 77, Florentia 65, Rugby Roma 61, Giacobazzi Modena 47, Lions Amaranto 46, Cus Siena 35, Highlanders Formigine 21, Imola 10, Jesi 8. Rugby Parma promosso in serie A

Leave a comment

Orari segreteria:
Martedì – Venerdì
18.30 – 20.00
Giovedì
17.30 – 19.30